Persone con disabilità

Impossibile vivere con 285 euro al mese

Il 23 giugno 2020 la Corte Costituzionale ha stabilito che un assegno mensile di 285,66 euro viola l’art. 38 della Costituzione in quanto non è adeguato a garantire “i mezzi necessari per vivere” alle persone totalmente inabili al lavoro. La questione di legittimità è stata sollevata dalla Corte d’Appello di Torino. Fish e le associazioni delle persone con disabilità hanno accolto positivamente la sentenza evidenziando tuttavia che “essa pone un problema politico urgente, non solo perché non considera le persone cieche e sorde e gli invalidi parziali, ma anche per gli effetti distorsivi che potrebbe causare, se non incardinata in una più complessiva riforma di queste misure assistenziali e di altre a sostegno della vita indipendente e di percorsi di autonomia. Qui il comunicato della Corte e il commento della Fish.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.