Povertà e disuguaglianze

Cos’è diventato in concreto il Reddito di Cittadinanza

Su LaVoce Cristiano Gori riflette sulle divergenze tra la campagna mediatica costruita intorno al Reddito di Cittadinanza e la sua effettiva essenza. Nell’applicazione della misura, le eccessive aspettative iniziali di inserimento occupazionale e la grande enfasi lavoristica si sono via via smorzate. E anche se oggi il M5s sta difendendo il RdC per quello che è realmente – un contributo economico che assicura un insieme di servizi, sociali e per l’occupazione, che possono aiutare oltre 2 milioni di persone a migliorare la propria esistenza – è difficile cancellare la martellante campagna comunicativa che, per un anno, ha trascurato il fatto che numerosi poveri non sono nelle condizioni di lavorare e che, se anche lo fossero, le offerte d’impiego devono effettivamente esistere. Tra l’opinione pubblica si sta diffondendo la percezione dell’insuccesso della misura, e a farne le spese sono, ancora una volta, i poveri.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.