Migrazioni

Culle piene: la ricetta tedesca

Germania e Italia condividono il primato di paesi più anziani d’Europa. A incidere in maniera significativa su questo trend è soprattutto la natalità: il tasso di fecondità in Germania ha registrato negli ultimi anni un aumento progressivo, dovuto per buona parte al massiccio flusso migratorio, che ha visto arrivare sul territorio tedesco molti giovani stranieri. Se dal 2014 al 2018 la popolazione straniera in Italia è aumentata di 200 mila unità, in Germania è cresciuta di 2,6 milioni ed è caratterizzata, da un lato, dall’accoglienza di profughi (in particolare siriani) e, dall’altro lato, dall’ingresso di cittadini dell’Est Europa. Su LaVoce le riflessioni di Enrico Di Pasquale e Chiara Tronchin.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.