Migrazioni

Detenzione migrante ai tempi del Coronavirus

La Coalizione Italiana Libertà e Diritti civili (Cild) ha recentemente pubblicato il report Detenzione migrante ai tempi del Covid, nel quale vengono analizzati i dati tra febbraio e giugno 2020 relativi agli arrivi via mare, i trattenimenti presso i Centri di Permanenza per il Rimpatrio (CPR), gli hotspot, le strutture ad hoc e le navi-quarantena. Il documento riporta i seguenti numeri: 451 persone negli hotspot, 332 nei CPR, 207 sulla nave Moby Zazà e un numero indefinito di persone detenute in strutture ad hoc aperte durante l’emergenza per far espletare la quarantena a chi è approdato sulle coste italiane.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.