Migrazioni

Effetto boomerang del decreto Salvini

Il decreto legge sulla protezione dei rifugiati approvato dal Consiglio dei ministri fa molto discutere per la quasi totale soppressione della protezione umanitaria, uno strumento che secondo il ministro dell’Interno si presta ad un uso smodato e perlopiù ingiustificato solo in Italia. Beneficiano di tale istituto principalmente minori e giovani: nel 2017 i permessi umanitari hanno costituito quasi il 60% degli esiti positivi delle decisioni. Su LaVoce Chiara Giannetto, Mariasole Lisciandro e Lorenzo Sala mettono in luce come tale decreto rischi di creare molti più migranti irregolari, rischio che peraltro va contro il principio di lotta alla clandestinità del governo gialloverde.

Sempre su LaVoce Maurizio Ambrosini riflette sulla legittimità e sulle possibili conseguenze di tale provvedimento. Leggi anche l’articolo di Riccardo Bonacina su Vitale riflessioni di Irene Ponzo su Neodemose quelle di Donatella Loprieno su laCostituzione.info.

Scarica il commento dell’Associazione per gli Studi Giuridici sull’Immigrazione.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.