Famiglia, infanzia e adolescenza

Firenze, un’accoglienza “Sprint” per i minori non accompagnati

A Greve in Chianti il progetto Sprint, gestito dal Comune e dalla cooperativa Il Cenacolo, propone una forma di accoglienza più flessibile per i minori stranieri non accompagnati. Ragazzi tra i 16 e i 21 anni co-abitano in appartamenti (parte del programma SPRAR in capo al Comune di Firenze), seguiti da educatori che li accompagnano nella ricerca di percorsi di formazione e inserimento professionale e nella progressiva acquisizione dell’autonomia.

Vai al collegamento esterno per leggere l’articolo pubblicato su Redattore Sociale.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.