Famiglia, infanzia e adolescenza

Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile

Le Fondazioni di origine bancaria hanno deliberato il concorso per il 2017 al finanziamento dei bandi per il “Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile”, prevedendo 120 milioni di euro in aggiunta alla stessa cifra già messa a disposizione nel 2016. Lo ha comunicato Giuseppe Guzzetti, presidente di Acri, che associa le Fondazioni finanziatrici del Fondo.

Nell’aprile 2016, il Governo e le Fondazioni di origine bancaria hanno firmato il Protocollo di Intesa per la costituzione del Fondo (Art. 1 comma 392 della legge 28 dicembre 2015, n. 208), mirato ad interventi sperimentali per ridurre gli ostacoli di economici, sociali e culturali che impediscono un adeguato utilizzo da parte dei minori dei percorsi educativi. Le Fondazioni si sono impegnate a sostenerlo con circa 120 milioni di euro all’anno per tre anni. La governance del Fondo è assegnata ad un Comitato di Indirizzo Strategico, composto da rappresentanti del Governo, delle Fondazioni, del Terzo Settore e da esperti in materie statistiche.