Terzo settore

Forum: Terzo settore e sviluppo sostenibile

Il Rapporto Il Terzo settore e gli obiettivi di sviluppo sostenibile, presentato dal Forum Nazionale del Terzo settore in occasione dell’evento “Venti di partecipazione” del 15 dicembre 2017, ha come premessa la scelta di collocare il Terzo settore come soggetto che agisce per realizzare gli Obiettivi di sviluppo sostenibile che l’ONU ha approvato nel 2015 e che delineano le priorità in un orizzonte temporale che giunge al 2030. La domanda diventa quindi: cosa fanno e cosa si propongono di fare le organizzazioni di Terzo settore per contribuire al conseguimento di obiettivi quali sconfiggere la povertà, la fame, assicurare buona salute, istruzione, ecc. (vedi i 17 obiettivi)? A queste fondamentali domande il Rapporto dà risposta attraverso un’indagine tra gli enti aderenti, grazie alla quale vengono verificate la sensibilità delle organizzazioni su ciascuno dei temi, le azioni concrete messe in atto, le priorità di intervento. Su tutti gli obiettivi di Sviluppo sostenibile sono al lavoro più reti nazionali aderenti al Forum, da un minimo di 15 enti per l’SDGs 6 – acqua pulita e servizi igienico-sanitari -, ad un massimo di 42 enti per l’SDGs 3 – salute e benessere. L’azione delle reti aderenti al Forum ha anche una rilevante dimensione internazionale, dal momento esse agiscono in circa 60 Stati. Emerge altresì la rilevanza di alcuni elementi trasversali, che rappresentano il primo contributo del Terzo settore per costruire una società inclusiva, primo tra tutti la coesione e il capitale sociale, elementi imprescindibili che stanno a monte di qualsiasi modello di sviluppo, a maggior ragione di uno sviluppo sostenibile dal punto di vista economico, sociale e ambientale.

Scarica qui l’abstract del rapporto e le slides con la sintesi dei dati principali.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.