Migrazioni

Gli immigrati in Italia lavorano di più dei nativi

Il Rapporto Settling In 2018. Indicators of Immigrant Integration, redatto dall’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico e dalla Commissione europea, presenta un bilancio sull’integrazione degli stranieri, intesa come l’abilità di ottenere gli stessi risultati sociali ed economici dei nativi. Secondo il dossier, presentato a Marrakech durante la firma del Global Compact, il 60% degli immigrati residenti in Italia ha un impiego, rispetto al 58% degli italiani, ma svolge un lavoro poco qualificato, temporaneo e che mette a rischio la salute fisica.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.