Altre politiche

Il Consiglio dei Ministri approva la riforma dell’ordinamento penitenziario

Il 16 marzo scorso, il Consiglio dei Ministri ha approvato il provvedimento inerente alla riforma dell’ordinamento penitenziario italiano. Il provvedimento mira a ridurre il ricorso al carcere in favore di soluzioni che siano in grado di riportare al centro del sistema la finalità rieducativa della pena; razionalizzare le attività degli uffici preposti alla gestione del settore penitenziario, restituendone efficienza, riducendone i tempi procedimentali e risparmiandone i costi; diminuire il sovraffollamento; valorizzare il ruolo della Polizia Penitenziaria, ampliandone le competenze. Prima che il provvedimento si trasformi in legge bisogna tuttavia ancora attendere l’approvazione del Senato e poi il varo definitivo con decreto legislativo del Governo.

Approfondisci la notizia su Diritto.it.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.