Anziani

Il diritto di invecchiare a casa propria

Cresce il numero di anziani bisognosi di cure, ma diminuisce il numero dei caregiver famigliari, soprattutto le donne. Gli anziani del futuro avranno pensioni più basse e questo inciderà sul mercato privato di cura. Una situazione che potrà compromettere seriamente il futuro dell’assistenza domiciliare degli anziani non autosufficienti nel nostro Paese. Con conseguenze gravissime per milioni di famiglie. È il cuore della nuova ricerca Auser e Spi Cgil “Il diritto di invecchiare a casa propria. Problemi e prospettive della domiciliarità“, realizzata da Claudio Falasca, pubblicata da LiberEtà e scaricabile sul sito di Auser e Spi Cigl.

 

Leggi anche l’articolo di Claudio Falasca pubblicato il 20 dicembre 2018 su welforum.it “Il diritto di invecchiare a casa propria: l’esperienza internazionale”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.