Migrazioni

Immigrati irregolari: vittime senza voce

Su LaVoce Stefano Comino, Giovanni Mastrobuoni e Antonio Nicolò presentano i risultati di un recente studio realizzato negli Stati Uniti che mette in evidenza come la regolarizzazione degli immigrati irregolari sia in grado di favorire la loro integrazione, aumentandone il grado di fiducia nelle istituzioni del paese ospitante. Una volta tolti dalla clandestinità, gli immigrati vittime di atti criminali aumenterebbero infatti la loro propensione a rivolgersi alle forze dell’ordine e a denunciare reati e abusi subiti, facendo così emergere attività criminali che altrimenti resterebbero impunite.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.