Migrazioni

In crescita le acquisizioni di cittadinanza italiana

L’ISTAT, nel suo ultimo bilancio demografico della popolazione straniera residente in Italia, rileva che nel 2020 le acquisizioni di cittadinanza italiana sono state oltre 132 mila (+4,5% rispetto al 2019). Prendendo in considerazione il periodo che va dal 1998 al 2020, ISMU stima che i nuovi italiani siano in totale 1.625.549. Ipotizzando che il numero dei nuovi italiani residenti nel nostro Paese al 1° gennaio 2021 sia pari al numero di quelli acquisiti durante questi ultimi 23 anni, si può ipotizzare che delle oltre 59 mila persone iscritte in anagrafe, l’8,5% sia costituito da stranieri residenti, il 2,7% da ex stranieri acquisiti alla cittadinanza italiana e l’88,8% da cittadini italiani fin dalla nascita. Rispetto alla nazionalità dei nuovi italiani, il collettivo con il maggior numero di acquisizioni di cittadinanza è quello albanese, seguito da quelli marocchino, brasiliano e rumeno.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.