Istituzioni e governance

Integrazione sociosanitaria: quello che c’è e quello che non c’è

È stato dimostrato che il risultato migliore delle cure si realizza quando le diverse professioni sanitarie e sociali concorrono alla gestione dei pazienti cronici con un approccio pianificato, multidisciplinare ed olistico. A tal fine è necessario garantire continuità assistenziale e servizi integrati. Qual è la situazione del nostro Paese? La riflessione di Franco Pesaresi.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.