Politiche e governo del welfare

Istat: impatto dell’epidemia Covid-19 sulla mortalità totale della popolazione residente

Il 4 maggio l’Istat ha pubblicato il report Impatto dell’epidemia Covid-19 sulla mortalità totale della popolazione residente. Lo studio, effettuato su 6.866 Comuni, prende in considerazione il periodo che va dal primo contagio accertato (il 20 febbraio) al 31 marzo. In tale periodo i decessi passano da 65.592 a 90.946, ovvero oltre 25 mila in più. Il report ipotizza tre possibili cause a spiegazione del fenomeno: un’ulteriore mortalità associata a Covid-19, una mortalità indiretta correlata a Covid-19 e una mortalità indiretta non correlata al virus ma causata dalla crisi del sistema ospedaliero e dal timore di recarsi in ospedale nelle aree maggiormente affette. Tale dato sembrerebbe confermato anche dalla distribuzione geografica del fenomeno: il 91% dell’eccesso di mortalità si concentra infatti nelle aree a più alta diffusione dell’epidemia.

Sul tema leggi anche il commento di Sabrina Prati e Patrizio Pezzotti su Neodemos.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.