Altre politiche

Istat: indagine sui centri antiviolenza

Istat, in collaborazione con il Dipartimento per le Pari Opportunità, il CNR e le Regioni, ha condotto la prima indagine sui 281 Centri antiviolenza (CAV) che svolgono attività a sostegno delle donne maltrattate e dei loro figli. Nel 2017 si sono rivolte ai CAV più di 43 mila donne; di queste il 67% ha iniziato un percorso di uscita dalla violenza. Tra le donne che hanno iniziato tale percorso, il 64% ha figli, la maggior parte dei quali minorenni. La quasi totalità dei CAV offre servizi di accoglienza, supporto psicologico e legale. Meno diffusi i servizi di accompagnamento verso l’autonomia abitativa e lavorativa, di sostegno alla genitorialità e di mediazione linguistica.

Scarica il testo integrale e le tavole statistiche.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.