Famiglia, infanzia e adolescenza

La dispersione scolastica cala, ma resta forte al Sud

Presentati i primi risultati del lavoro della Cabina di Regia sulla Dispersione Scolastica istituita presso il MIUR nella primavera 2017. Il fenomeno appare in deciso calo, e coinvolge il 13,8% degli alunni nel 2016, contro il 20,8% di dieci anni fa. Permangono però significativi divari territoriali: il dato per Sicilia, Campania, Sardegna è superiore alla media nazionale. I maschi abbandonano la scuola più spesso delle femmine, così come sono più coinvolti dal fenomeno gli studenti stranieri non nati in Italia e quelli in condizioni economico-sociali svantaggiate. L’obiettivo è portare il dato al di sotto del 10%, attraverso un piano nazionale, una governance multi-livello, l’individuazione di aree prioritarie su cui concentrare gli interventi. Leggi la notizia su Redattore Sociale.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.