Povertà e disuguaglianze

La posizione dell’Alleanza contro la Povertà sul Reddito di Cittadinanza

L’Alleanza contro la Povertà torna ad esprimersi sul Reddito di Cittadinanza, avanzando vari dubbi e perplessità sui contenuti del Decreto Legge recentemente approvato.

“Risorse maggiori o risposte peggiori per i poveri nel nostro Paese? Il Reddito di Cittadinanza (RdC) – dichiara l’Alleanza – contiene entrambe le cose. In un’unica mossa, infatti, si stabilisce un ampio stanziamento a favore dei poveri ma si peggiorano gli interventi disponibili oggi e quelli che si potranno costruire domani.” Le maggiori preoccupazioni riguardano l’eccessiva enfasi lavoristica, a cui peraltro sembra corrispondere una condizionalità, più formale che sostanziale, la marginalizzazione delle famiglie con minori e degli stranieri, le tempistiche strettissime per l’implementazione della misura. L’auspicio dell’Alleanza è che nelle prossime settimane, in preparazione della conversione del Decreto in Legge, si possa avviare un proficuo confronto con il Governo e con il Parlamento per il miglioramento dei contenuti della norma, nell’esclusivo interesse delle persone e delle famiglie che vivono in povertà in Italia.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.