Professioni sociali

La revisione del profilo professionale dell’OSS

Da Quotidiano Sanità segnaliamo il contributo di Luciano Fassari in materia di ridefinizione del profilo professionale dell’Operatore socio-sanitario (OSS), resosi necessario anche a seguito da cambiamenti determinati dalla pandemia. Viena illustrata la bozza di accordo da ratificare nella Conferenza Stato-Regioni, che riguarda diverse tematiche, come la specificità delle attività svolte dall’OSS, gli ambiti professionali di impiego, la formazione (sia quella per l’accesso alla professione, sia quella continua). Pur trattando un documento non ancora definitivo, il contributo è interessante per il dibattito sui profili professionali operanti negli ambiti socio-assistenziale e socio-sanitario, in cui assumono particolare rilevanza il tema dei nuovi bisogni determinati dalla crisi pandemica e quello dei “confini” tra le diverse figure operanti nel sistema di welfare.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.