Famiglia, infanzia e adolescenza

La spesa europea per la parità di genere

Alessandra Casarico e Irene Solmone riprendono su La Voce i punti principali emersi dal rapporto sull’uguaglianza di genere nei bilanci e nei programmi di spesa europei a cura della Corte dei Conti. Il gender mainstreaming sembra essere ancora poco presente nei programmi di spesa europei, creando condizioni disomogenee: ad esempio in Italia tale disuguaglianza si manifesta specialmente nel gender gap occupazionale, pari a 20 punti percentuali. L’auspicio è che il report possa stimolare un utilizzo più equo delle risorse.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.