Migrazioni

La vulnerabilità delle donne straniere

In Italia le donne straniere sono oltre 2,6 milioni, più della metà della popolazione straniera residente. Queste si trovano in una situazione di particolare vulnerabilità, soprattutto dal punto di vista lavorativo, per la loro condizione doppiamente fragile di donne e di straniere. Esse costituiscono il 16% di tutte le donne disoccupate nel nostro Paese, mentre più del 47% sono inattive. Tale tasso è particolarmente alto tra le donne che provengono da paesi meno secolarizzati e più tradizionalisti nella ripartizione dei ruoli familiari. Nonostante il più alto tasso di inattività, le donne straniere sono spesso più istruite degli uomini: il numero delle laureate è infatti doppio rispetto a quello dei laureati. L’analisi di Openpolis.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.