Migrazioni

L’altra faccia della crisi migratoria europea: le buone pratiche

La crisi migratoria europea, scoppiata tra il 2013 e il 2014 e mai quanto oggi attuale, ha sollevato molti dubbi sulla capacità dell’Unione Europea di gestire in modo unitario ed efficace l’accoglienza delle persone in cerca di protezione internazionale. Tuttavia, il dibattito sulla crisi della cooperazione europea ha ofuscato il fatto che l’accoglienza esiste e che molto spesso avviene nelle città e nei piccoli comuni europei, portando con sé anche ricadute positive sulle comunità ospitanti. Ne parlano Raimondo Cagiano De Azevedo e Angela Paparusso su Neodemos.

Leggi l’articolo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.