Famiglia, infanzia e adolescenza

L’apprendimento a distanza per l’Unicef

Il gruppo CRC riprende il report Covid-19 and school closures dell’Unicef (anticipato in un comunicato) sull’impatto del primo anno di pandemia sull’apprendimento dei bambini, evidenziando le differenze di policy tra paesi. In alcune aree del mondo la chiusura ha portato ad un aumento dei matrimoni precoci e delle violenze sessuali e in molti contesti il diritto all’istruzione non è stato garantito, a causa della mancanza di connessione internet e di infrastrutture adeguate per la didattica a distanza.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.