Migrazioni

Le acquisizioni di cittadinanza degli stranieri residenti in Italia

Uno studio condotto nel 2019 da Ipsos, che ha misurato la percezione pubblica dei migranti in Italia, Grecia, Austria e Ungheria, rileva come via sia una tendenza generalizzata a sovradimensionare la presenza di migranti sul territorio nazionale. Nello specifico, la percezione degli italiani è che gli stranieri costituiscano il 31% della popolazione residente, mentre in realtà sono l’8,4% e, nella metà dei casi, cittadini europei. Openpolis, che ha realizzato un approfondimento sul tema della cittadinanza, mette in luce come la cittadinanza italiana sia acquisita nel 41,6% dei casi per residenza e nel 13,4% dei casi per matrimonio. Il ricongiungimento familiare costituisce invece la principale ragione per cui gli stranieri vengono in Italia.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.