Terzo settore

Le caratteristiche del Terzo settore: tre approfondimenti a partire dai dati Istat

Un interessante articolo pubblicato su Vita presenta tre approfondimenti a partire dai dati dell’ultimo aggiornamento Istat sul non profit. Il primo riguarda la crescita della componente femminile, sia rispetto ai volontari (dove le donne rappresentano oggi il 41% del totale, 2,3 milioni su 5,5 totali), sia rispetto agli occupati (dove le donne rappresentano il 66% del totale). Il secondo riguarda la quota di enti che hanno realizzato delle raccolte fondi: sono 72 mila, pari al 21,4%, dato in crescita rispetto a due anni fa; le organizzazioni operanti nella cooperazione internazionale sono quelle che maggiormente si finanziano attraverso questo canale. Il terzo focus riguarda i destinatari dell’azione delle organizzazioni non profit che si occupano di persone con forme di disagio o fragilità (73 mila circa, il 27.1% del totale): le categorie più diffuse sono le persone con disabilità, cui si rivolgono oltre la metà di queste organizzazioni e i nuclei in povertà (25.7%).

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.