Famiglia, infanzia e adolescenza

Le famiglie adottive in Italia

L’Italia è al primo posto in Europa per numero di adozioni internazionali. Tra il 2014 e il 2017 si è registrato però un calo costante, dovuto probabilmente alle lungaggini e alle difficoltà crescenti nelle procedure, all’aumento delle possibilità di ricorrere alla riproduzione assistita o alla maternità surrogata e all’inasprimento delle norme nei paesi di origine. Tuttavia, a fronte di un calo quantitativo, si registrano delle opportunità di integrazione per i bambini addottati significativamente superiori a quelle degli altri bambini stranieri, figli di immigrati. Tale vantaggio, secondo l’articolo di Gallo e Strozza pubblicato su Neodemos sarebbe imputabile ai livelli di istruzione e alle condizioni socio-economiche dei genitori adottativi, che risultano essere superiori alla media.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.