Famiglia, infanzia e adolescenza

L’impatto della prima ondata pandemica sulle nascite

Su Neodemos Marcantonio Caltabiano e Alessandro Rosina analizzano l’impatto della prima ondata sull’andamento delle nascite. Il primo lockdown ha ridotto le nascite tra l’8% e il 14% tra novembre 2020 e febbraio 2021. A partire da marzo 2021 le nascite, corrispondenti ai concepimenti durante la fase 2, riprendono a crescere del 4%. L’andamento varia a livello territoriale: la diminuzione maggiore, del 24%, si è verificata nel Nord-Ovest e ha colpito soprattutto le famiglie straniere. Nell’area la ripresa di marzo 2021 è attribuita esclusivamente ai nati italiani: +6% di cui 2/3 da madri laureate.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.