Migrazioni

L’importanza dell’accoglienza nelle aree interne

Ad oggi buona parte dei progetti del Sistema di Protezione dei Richiedenti Asilo e Rifugiati (Sprar) insiste su territori classificabili come aree interne, ossia aree marginali rispetto ai centri produttivi e di servizi del territorio italiano. Secondo alcuni responsabili di Cittalia di Anci, la presenza di tali interventi rappresenterebbe un’opportunità di crescita e sviluppo sia per il territorio che per la popolazione residente, favorendo lo sviluppo locale mediante la messa in rete degli attori.

Leggi su Percorsi di SecondoWelfare il contributo di Nicolò Marchesini, Monia Giovannetti e Luca Pacini.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.