Migrazioni

L’inclusione socio-educativa dei minori con background migratorio in Italia

Nell’ambito del progetto europeo H2020 Immerse, Save the Children ha approfondito, mediante la raccolta di buone prassi e la produzione di utili raccomandazioni, il tema dell’integrazione e dell’inclusione socio-educativa di bambini e ragazzi dai 6 ai 18 anni con background migratorio. Su Neodemos Silvia Taviani e Valeria Fabretti sintetizzano i primi risultati emersi dalla ricerca condotta nel nostro Paese, in particolare a Milano, Torino, Roma, Napoli e Catania.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.