Povertà e disuguaglianze

L’indice di povertà in Italia: una mappa del post-Covid

Secondo le stime dell’Istat presentate nel Rapporto BES dello scorso marzo, il 2020 ha lasciato in povertà assoluta 335 mila famiglie in più rispetto all’anno precedente. Tale incremento si sovrappone a un quadro pregresso di disuguaglianze e precarietà finanziaria, diffuse soprattutto nel Mezzogiorno, dove nel 2019 circa il 15% delle famiglie si trovava in una situazione di grave deprivazione materiale. L’articolo di Daniela Arlia pubblicato su la rivista Il Mulino analizza due possibili ragioni dell’incremento maggiore del tasso di povertà assoluta nel Nord rispetto al Sud Italia.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.