Migrazioni

L’influenza nascosta della scolarizzazione superiore sulle migrazioni

Le migrazioni non forzate dipendono, oltre che da fattori economici, anche da elementi di tipo demografico: una zona tende a diventare attrattiva quando la popolazione in età 20-24 è meno numerosa rispetto a quella in età 60-64. In Italia ciò è avvenuto a partire dalla fine del XX secolo. Su Neodemos Gianpiero Dalla Zuanna e Asher Colombo riflettono sulla correlazione, finora poco studiata, tra lo squilibrio del titolo di studio tra le generazioni nel nostro Paese, la crescente richiesta di manodopera poco qualificata e l’aumento dell’emigrazione dei giovani italiani.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.