Migrazioni

Medici senza frontiere: precarietà ed esclusione nelle campagne lucane

Medici senza frontiere ha recentemente pubblicato il report Vite a giornata. Precarietà ed esclusione nelle campagne lucane che denuncia le condizioni dei migranti impiegati come braccianti nel Metapontino. Molti di questi hanno difficoltà ad accedere alle cure: tra luglio e novembre 2019, su un totale di 910 visite mediche, Medici senza frontiere ha riscontrato 785 casi in condizioni mediche legate alle difficili condizioni di vita e lavoro. Più di 1 paziente su 2 ha avuto difficoltà ad accedere al sistema sanitario, sebbene oltre il 30% abbia detto di essere in Italia da più di 8 anni.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.