Famiglia, infanzia e adolescenza

Minori migranti in Italia e in Grecia, Rapporto Unicef-Reach

Uno studio commissionato da Unicef e realizzato da Reach sui minorenni migranti che dall’Africa raggiungono le due principali porte d’Europa, Italia e Grecia. Le interviste, a un campione di 850 minorenni fra i 15 e i 17 anni, mostrano percorsi diversi. La maggioranza dei minori giunti in Grecia vi arriva con la famiglia, mentre  i minori che arrivano in Italia hanno per lo più preso la decisione di lasciare la propria casa da soli, e da soli hanno intrapreso il viaggio. Le ragioni principali sono la violenza domestica, le privazioni, i conflitti e, per un quinto delle intervistate, il matrimonio infantile. L’Europa non è necessariamente la meta iniziale. Il loro viaggio dura anche più di due anni e in Libia i minori subiscono o assistono ad abusi gravissimi, tra cui rapimenti a scopo di estorsione e arresti arbitrari.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.