Migrazioni

Nel 2020 aumentano le rimesse degli immigrati

Il contributo di Raffaele Lungarella su La Voce analizza le statistiche diffuse dalla Banca d’Italia relative al flusso delle rimesse degli stranieri residenti in Italia nel secondo e terzo trimestre del 2020. Tale flusso ammonta a quasi 4 miliardi di euro, equamente distribuiti tra i due periodi, di cui meno del 15% verso paesi UE, con aumenti, sugli stessi periodi del 2019 del 12%. Secondo l’autore la crescita dei trasferimenti all’estero non può essere attribuita ad un improvviso aumento del reddito degli immigrati, quanto piuttosto all’utilizzo dei risparmi con conseguente assottigliamento degli accantonamenti monetari mantenuti in Italia.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.