Migrazioni

Il “no” allo jus soli tra malafede e obiezioni deboli

Accanto alle obiezioni alla legge sullo jus soli basate su malafede e falsità, diffuse allo scopo di utilizzare la paura dei cittadini a fini politici, ci sono anche quelle di chi pensa che l’approvazione della legge sulla cittadinanza potrebbe avere conseguenze negative per i minori stranieri stessi e le loro famiglie. Su Neodemos, Chiara Saraceno cerca di fare il punto della situazione sottolineando che anche con l’attuale legge sulla cittadinanza si possono creare disparità e disuguaglianze intra-famigliari.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.