Migrazioni

Non sparate sugli Sprar, sono un modello virtuoso

Angelo Moretti su Vita fa chiarezza sul sistema CAS/Sprar, al centro dell’attuale dibattito sull’accoglienza degli immigrati nel nostro Paese, esprimendo una netta presa di posizione: “non sparate sugli Sprar, anzi estendete il modello a tutto il welfare municipale”. Secondo l’autore il sistema Sprar – a differenza dei CAS – rappresenterebbe infatti la forma più avanzata di welfare di comunità: un welfare ispirato ad un valore costituzionale ed internazionale (accoglienza dei richiedenti asilo) e ai paradigmi della scienza pedagogica più evoluti (i progetti personalizzati con i patti formativi) che permetterebbe di realizzare una reale accoglienza diffusa e a cui tutte le politiche sociali dovrebbero ispirarsi.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.