Povertà e disuguaglianze

Non tutti i lavoratori sono uguali davanti alla pandemia

I lavoratori stranieri sono più esposti, rispetto agli italiano, al rischio di disoccupazione, marginalità e irregolarità, quale conseguenza della crisi provocata dal Covid-19. Questi lavoratori, insieme ai giovani e alle donne, rappresentano le fasce di popolazione più penalizzate durante la pandemia. Su La Voce Roberto Quaranta, Francesco Trentini e Claudia Villosio, utilizzando i dati dei primi due trimestri del 2020 della Rilevazione sulle forze di lavoro, hanno mostrato ulteriori aspetti di diseguaglianza nel mercato del lavoro tra stranieri e italiani.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.