Famiglia, infanzia e adolescenza

Il Bonus Assistenti Familiari del Comune di Milano

Aperta il 31 maggio la raccolta delle domande per il BAF – Bonus Assistenti Familiari del Comune di Milano. Il bonus è destinato ai residenti a Milano con Isee familiare fino a 17.000€. Consiste in un rimborso spese, una tantum e in unica tranche, di 1.500 euro. Per accedervi occorre assumere regolarmente gli assistenti familiari con un contratto di almeno 15 ore settimanali. Il beneficiario, se anziano e se lo richiede per un/a badante, deve avere almeno 60 anni d’età e non essere ricoverato in via definitiva in struttura residenziale. Il contributo per tate o baby-sitter è riconosciuto alle famiglie con bambini fino a 8 anni d’età. I richiedenti non devono essere titolari di altri contributi erogati dal Comune di Milano per la stessa finalità. I contributi sono concessi sino ad esaurimento delle risorse (l’eventuale lista d’attesa avrà validità fino al 31 dicembre di ogni anno). Priorità è data alla persone che vivono sole e senza nessuno che se ne occupi (inclusi gli eventuali obblighi di legge) e alle famiglie mono-genitoriali. In caso di parità di tali condizioni, prevale l’Isee inferiore. Le domande sono raccolte dallo sportello “CuraMi”, presso il Pio Albergo Trivulzio.