Altre politiche

Il Piano Nazionale della Cronicità e l’anomalia lombarda

La sanità d’iniziativa lombarda è del tutto anomala: basata su tariffe e risparmio, su competizione e mercato, sulla presenza opzionale dei medici di medicina generale, sull’assenza di efficaci interventi di prevenzione e supporto all’auto cura. Il tutto in un contesto privo dell’infrastruttura fondamentale per la gestione delle malattie croniche: il distretto e l’organizzazione delle cure primarie. Gavino Maiocco parla di questo nodo cruciale della sanità lombarda su Gruppo Solidarietà.

Scarica in formato Pdf il documento.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.