Povertà e disuguaglianze

Piattaforma GePI: le novità a dicembre 2020

La Piattaforma per la gestione del ‘pilastro sociale’ del Reddito di Cittadinanza è in continua evoluzione e sul sito del Mlps sono periodicamente forniti aggiornamenti relativi alle nuove funzionalità del sistema, oltre che tutorial, manuali d’uso e risposte alle domande più frequenti (FAQs). Nella sezione documentazione è stato pubblicato lo schema di informativa sul trattamento dei dati personali, che i Comuni potranno personalizzare con i propri riferimenti, e la nuova guida per la modifica manuale dei casi per le verifiche relative alla composizione del nucleo familiare. Nella sezione PUC è invece possibile trovare il template per l’associazione dei beneficiari CpI ai PUC. Di seguito i riferimenti ad alcune pillole video:

Da lunedì 7 dicembre è partita la nuova formazione interattiva sull’uso della Piattaforma GePI, a cura del Mlps in collaborazione con Banca Mondiale.

Commenti

Presumo che il coordinatore dei Pais non si limiti solo all’assegnazione dei casi alle ass. sociali. In quanto coordinatore, credo che, senza interferire con i compiti dell’ass. sociale, abbia il compito di verificare che sia stata effettuata l’analisi preliminare, la presa in carico, ecc…..per i singoli casi assegnati . Altrimenti perchè definirlo coordinatore? basterebbe definirlo assegnatario. Sbaglio? Spero in una Vs risposta. Grazie

Rispondi

Esatto. Il coordinatore PaIS, oltre ad assegnare/riassegnare i casi ai case manager ed inviare segnalazioni ad Inps, ricopre appunto la funzione di coordinamento e presidio del lavoro dei case manager garantendo unitarietà alla presa in carico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.