Famiglia, infanzia e adolescenza

Più congedi per i papà

I congedi per i padri rappresentano un cambio di passo nelle politiche per le famiglie in Italia, persistono però tassi di fecondità e di partecipazione femminile tra i più bassi di Europa. Alessandra Casarico e Joanna Kopinska, nel loro articolo per LaVoce, sottolineano la crescita dell’utilizzo dei congedi parentali, ma mettono anche in luce come quelli facoltativi siano prevalentemente richiesti dalle madri e i congedi di paternità obbligatoria siano meno sfruttati di quanto si potrebbe. Guardando al di là dei confini nazionali, dove a maggiore occupazione femminile corrisponde maggiore fecondità, si nota anche un uso più massiccio di congedi da parte dei padri.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.