Povertà e disuguaglianze

Povera Europa: dove dilaga il disagio sociale

Su LaVoce Massimo Baldini e Francesco Daveri riflettono sul fatto che per combattere la povertà sia necessario che le politiche di sostegno non discriminino chi ha più bisogno, come ad esempio i cittadini stranieri. Al contrario, i dati Eurostat mostrano come il rischio di povertà, cresciuto nel tempo e da sempre maggiormente marcato nei paesi del Sud Europa, sia molto più elevato proprio per le persone extracomunitarie. Anche nei paesi più ricchi o meno disuguali, il rischio di povertà è massimo per gli stranieri extra UE, si riduce per i cittadini di altri paesi UE e ancora di più per i nazionali.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.