Povertà e disuguaglianze

Povertà assoluta 2021: le stime premiliari dell’ISTAT

Diffuse l’8 marzo scorso, le stime preliminari dell’ISTAT sulla povertà assoluta relative al 2021 mettono in luce una certa stabilità del fenomeno: coinvolgendo 5,6 milioni di persone, l’incidenza individuale della povertà si conferma al 9,4%, mentre quella familiare cala al 7,5%, per un totale di quasi 2 milioni di famiglie. La sostanziale stabilità della povertà si colloca nel contesto di una marcata ripresa della spesa per consumi delle famiglie italiane, che cresce del 4,7% rispetto al 2020. In questo quadro sono però evidenti forti disuguaglianze: preoccupano in particolare le condizioni dei minori, di chi è in cerca di occupazione e delle famiglie di stranieri. Su Welforum l’articolo di Eleonora Gnan.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.