Persone con disabilità

Presa in carico delle persone con sindrome di Down: primi risultati dall’indagine Censis

L’indagine sulla presa in carico delle persone con sindrome di Down ha coinvolto 1.200 caregiver intervistati in tutta Italia. Tra i dati raccolti, emerge un aumento di diagnosi durante la gravidanza. Parenti e amici sono il principale supporto per oltre il 40% degli intervistati. Quasi la metà degli over 44 non fa nulla e “sta a casa”. In sostanza, la richiesta delle famiglie è sociale più che assistenziale. L’indagine è una delle azioni del progetto “Non uno di meno”, condotta dalla Fondazione Censis insieme all’AIPD – Associazione Italiana Persone Down. La sintesi dei primi risultati del progetto di ricerca è pubblicata sul sito web AIPD.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.