Povertà e disuguaglianze

Reddito di Cittadinanza: alcune questioni irrisolte

Laura Spampinato affronta in un interessante articolo sul Menabò di Etica ed Economia alcuni nodi applicativi della misura. In particolare l’autrice si interroga sul senso dell’interruzione di un mese trascorsi i primi 18 mesi di percepimento del beneficio, anche in considerazione del fatto che il cittadino nei mesi precedenti non può risparmiare (da norma) alcunché per poter affrontare il mese di stand-by. Altra questione riguarda l’impossibilità per i beneficiari di far fronte a spese significative con il RdC, quali ad esempio l’acquisto di un nuovo frigorifero o la sostituzione della caldaia, in considerazione del fatto che l’importo prelevabile in contanti ogni mese risulta molto limitato. Infine una rivalutazione del ruolo dei navigator basato sull’esperienza personale dell’autrice.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.