Altre politiche

Se il lavoro non è un posto sicuro

Alcuni dati diffusi negli ultimi anni da enti nazionali ed internazionali mostrano come l’emancipazione delle donne e le molestie sul lavoro sembrino andare di pari passo. Su InGenere Claudia Bruno mette in evidenza come i luoghi di lavoro possano fare molto per sostenere le donne nella fuoriuscita dalla violenza domestica, senza però essere di per sé luoghi sicuri. Infatti, se maggiori livelli di istruzione ed emancipazione economica corrispondono a una più alta probabilità per le donne di uscire da situazioni di violenza domestica, questi coincidono anche con una loro maggiore esposizione a molestie e ricatti sul posto di lavoro. A tal proposito, il 21 giugno 2019 la Conferenza Internazionale del Lavoro ha adottato i primi strumenti internazionali sull’eliminazione della violenza e delle molestie nel mondo del lavoro: la Convenzione n. 190 e la Raccomandazione n. 206 dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro (OIL).

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.