Politiche e governo del welfare

Se la valutazione si fa con i fichi secchi

Governo e fondazioni bancarie hanno costituito un “Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile”. L’accordo prevede la valutazione puntuale di andamento, risultati ed effetti delle attività intraprese. Secondo Alberto Martini, Barbara Romano e Ugo Trivellato, nell’articolo pubblicato il 15 novembre 2016 su LaVoce, si tratta di una buona notizia, peccato che per i valutatori non sia previsto alcun compenso.
Link all’articolo.