Persone con disabilità

Sessualità, maternità, disabilità: il rapporto UILDM

Le donne con disabilità, pur vedendo riconosciuti specifici diritti nella Convenzione ONU (si vedano ad esempio gli articoli 6, 8, 13, 23 e 25), continuano ad avere un accesso diseguale alle informazioni sulla salute sessuale, agli screening e informazioni sulla riproduzione e sull’accesso alla genitorialità. Il Gruppo Donne e il Gruppo Psicologi dell’Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare hanno avviato nel 2020 un progetto di ricerca a livello nazionale con una metodologia quali-quantitativa. L’8 marzo 2022 sono stati divulgati i risultati del primo “ramo” di indagine focalizzato sulla dimensione soggettiva delle donne. Qui il rapporto UILDM.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.