Migrazioni

State fermi, per carità!

Su Neodemos Massimo Livi Bacci torna a riflettere sul fenomeno migratorio in Italia. L’autore, pur ritenendo insensato l’allarme per la crescita dell’emigrazione degli italiani, giustifica la preoccupazione relativa al rischio di progressiva desertificazione del Mezzogiorno, dovuta ai flussi migratori interni. La debole natalità, l’eccesso dei decessi sulle nascite, la continua emigrazione di giovani relativamente istruiti verso le altre Regioni hanno avuto come conseguenza diretta la perdita di peso demografico del Sud all’interno del contesto nazionale: dal 36% del 2001, al 34% nel 2018 e al 33% previsto per il 2031.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.