Persone con disabilità

Studenti con disabilità: pubblicato il decreto attuativo, fra luci e ombre

Il Decreto Legislativo n. 66, relativo alla promozione dell’inclusione degli studenti con disabilità, è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale. Il decreto sostanzia la delega prevista dalla Legge 107/2015. Tra le novità introdotte, il riconoscimento della disabilità degli alunni ricondotto ai criteri dell’ICF, per una puntuale definizione del profilo di funzionamento delle persone, e la valorizzazione del ruolo delle famiglie e delle loro associazioni, anche nella definizione del piano educativo individualizzato e del progetto di vita. L’entrata in vigore del Decreto è posposta al 2019, data la necessità di fornire indicazioni applicative in un campo così complesso.

La componente associativa ha seguito l’iter del provvedimento, proponendo miglioramenti e richiamando l’attenzione su aspetti fondamentali come la continuità educativa. FISH, in particolare, ha condotto una battaglia per tenere fermo il tetto di 20 alunni per classe. Oggi vengono evidenziate anche delle ombre, per esempio sulla copertura finanziaria delle innovazioni, richiamando le sentenze della Corte costituzionale e del Consiglio di Stato che garantiscono l’inviolabilità del diritto allo studio degli alunni con disabilità; e sulla formazione iniziale dei futuri insegnanti curricolari ai quali si chiede un numero di crediti formativi immutato. “Questa lacuna – commenta Vincenzo Falabella – è un aspetto assai grave perché continuerà ad alimentare la delega del progetto inclusivo ai soli docenti per il sostegno: è un fronte su cui la Federazione già annuncia un rinnovato impegno.”